Un’accurata pulizia cristalli di ogni automezzo aiuta a rendere la guida più sicura ed evitare che fastidiosi aloni possano ostacolare la visuale in strada.
Nebbia, pioggia e scarsa illuminazione mettono a rischio la nostra sicurezza alla guida, perciò è importante la pulizia dei vetri e degli specchietti dei nostri automezzi. 

Car washing. Car glass cleaning.

Ecco alcuni accorgimenti prima di iniziare.
Scegli il momento e il luogo giusti, in zone coperte dal sole, nelle ore meno calde della giornata. La lucidatura del parabrezza, del lunotto e dei vetri degli sportelli vanno fatte quando le superfici sono asciutte, per evitare che il sole asciughi il detergente provocando aloni e segni. Sulla superficie da pulire non vi deve essere polvere o altri oggetti solidi, per evitare di graffiare il vetro. È consigliato coprire il cruscotto per evitare di danneggiarlo con prodotti chimici contenuti nei detergenti.

Strumenti per pulire i cristalli.
Il nostro consiglio sono i panni in microfibra specifici per i vetri, realizzati con materiali che non lascino aloni, ma che assicurino la rimozione di unto, macchie e impronte. Un panno asciutto servirà per pulire il vetro anche dallo sporco più ostinato, l’altro per l’asciugatura.
I detergenti generici in commercio non vanno bene, è preferibile acquistare un prodotto specifico. Sconsigliamo quelli contenenti ammoniaca, dannosi per molte superfici interne (gomma, pelle e vinile), oltre a essere tossici per la salute, soprattutto in ambienti piccoli come l’abitacolo.

Oltre alla pulizia dei vetri, nella manutenzione di ogni automezzo rientrano anche la pulizia delle guarnizioni dei vetri, utilizzando dei prodotti specifici, che rendono le gomme lucide e morbide. In alternativa una buona scelta è il classico utilizzo di acqua e sapone.
Non dimenticare di prenderti cura anche delle spazzole dei tergicristalli, se lesionate possono rigare il parabrezza, danno purtroppo irreparabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.